I musei sono impegnati da tempo ad affermare che, oltre a svolgere l’imprescindibile attività di studio, valorizzazione e conservazione di un patrimonio collettivo, sentono la responsabilità di essere vissuti anche come luoghi di confronto e dialogo.

In particolare, il dialogo interculturale nell’epoca delle migrazioni è percepito come un’emergenza a cui destinare impegno e risorse, per non mancare l’appuntamento con una società che è in rapidissima evoluzione.

La condivisione di questa necessità con altri musei e istituzioni culturali ha spinto il Museo Egizio a organizzare, in collaborazione con ABCittà, una intera giornata di formazione e confronto sui bisogni dei migranti e sulle azioni possibili, al fine di sviluppare una forma di co-progettazione che favorisca un sistema virtuoso, finalizzato alla condivisione di riflessioni, risorse e risultati.

Il workshop Musei e Migranti è rivolto ai direttori, agli operatori museali e, più genericamente alle istituzioni culturali impegnate in questo ambito, nonché agli operatori sociali e alla società civile.

La giornata prevede: al mattino, 5 interventi per fornire ai partecipanti una visione complessiva e aggiornata sul fenomeno migratorio, secondo prospettive diverse e complementari, e al pomeriggio, i tavoli di lavoro in forma di “World café”, in cui confrontarsi e scambiare idee sulle esperienze e gli obiettivi futuri.

La partecipazione prevede l’adesione a tutta la giornata, vista l’importanza del momento di workshop nella costruzione di un discorso comune, che verrà poi rafforzato e consolidato attraverso due appuntamenti successivi.

Info and Eventbrite tickets here.